Giovedì, 24 Ottobre 2019 06:18:17
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

La carie

 

La carie è un processo patologico che determina la distruzione dei tessuti duri del dente. E' la malattia piu' diffusa al mondo. Nei Paesi industrializzati, piu' del 90% della popolazione ne risulta colpita. L'84% dei ragazzi tra i 13 ed i 14 anni presenta piu' carie. Si tratta di una vera e propria malattia sociale, estremamente frequente, che determina perdita di numerose ore lavorative e che presenta costi per la terapia proporzionali alla qualità delle cure ad al costo dei materali utilizzati per restaurare i denti distrutti. La capacità del dentista e le tecniche applicate fanno sempre la differenza.

Per la diagnosi di carie non basta un esame superficiale, ma c'è la necessità di una accurata visita del dentista. la comparsa e lo sviluppo di una lesione cariosa sono legati a quattro cause: c'è un fattore dipendente dall'ospite (anatomia del dente, igiene), la presenza di batteri nella placca non rimossa dallo spazzolino, la disponibilità di zuccheri che favorisce la crescita e l'adesione batterica ed infine la capacità di risposta immunitaria che interferisca con il processo cariogeno.

La placca batterica è una pellicola sottilissima asportabile con lo spazzolino, ma in grado di riformarsi in poche ore anche senza assunzione di cibo. Ricopre il dente soprattutto i quelle zone dove non c'è autodetersione operata dalla lingua, dalla guancia e dagli stessi movimenti masticatori, quindi soprattutto sulla superficie masticante e sul colletto dei denti. Gli zuccheri non rimossi con lo spazzolino vengono digeriti dai batteri presenti nella placca, che rilasciano acido lattico come loro prodotto di scarto.

Quando l'acidità di superficie aumenta, si arriva ad un punto nel quale il dente si decalcifica e va incontro a distruzione. Il fosfato di calcio della saliva puo' contribuire inizialmente alla demineralizzazione, ma alla lunga si perviene ad un danno irreversibile.
La prima manifestazione della carie è una piccola macchia bianco-gessosa che tende a diventare bruna per il depositarsi di pigmenti. Il processo carioso interessa inizialmente i tessuti duri del dente (smalto e dentina), per coinvolgere successivamente la polpa e dunque il tessuto nervoso. Di qui, il classico mal di denti.

Ma attenzione: la carie può dar segno di se solo quando è in una fase avanzata. La sensibilità agli stimoli termici (caldo o freddo) o agli zuccheri è spesso indice di una carie già estesa. Quando il dolore diventa spontaneo ed insorge il classico mal di denti, c'è solo una soluzione: la devitalizzazione.


Ecco perchè sono importantissime le visite periodiche a scadenza programmata. Un controllo dal dentista ogni 4-6 mesi è l'unico mezzo per garantirsi nel tempo una bocca sana ed un bel sorriso.

PGT RssScroller - Copyright © 2010 by pagit.eu
Studio Associato Cassero-Falivene - Piazza Bovio 33, Napoli Tel 081 4206346 - Via Pistilli 6, Giffoni Valle Piana (Sa) Tel 089 865865 - Via Caliri 102, Cava de' Tirreni (Sa) Tel 089 462443
Copyright 2011 Studio Associato Cassero-Falivene. Tutti i diritti riservati | Sito ottimizzato per Mozilla Firefox e Safari | Copyright 2011 Studio Dentistico Cassero-Falivene Napoli - La carie. All Rights Reserved.
Joomla theme Webmaster: Fabrizio Cassero