Giovedì, 24 Ottobre 2019 07:10:51
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

Ricostruzione dei centrali


centraliLa ricostruzione degli incisivi centrali in seguito ad un trauma o ad una grossa carie è senz'altro una delle emergenze piu' sentite da parte del paziente. Fortunatamente, è anche una delle situazioni ben gestibili alla poltrona grazie alla standardizzazione delle tecniche ed alla qualità dei materiali utilizzati.

Uno dei principali problemi consiste, ovviamente, nel riprodurre nella maniera più fedele la tonalità di colore del dente fratturato. Per raggiungere questo scopo, lo specialista ricorre alla stratificazione successiva di piu' innesti di composito (il materiale estetico della ricostruzione) con colore e traslucenza diversi fra loro. Il lavoro è complicato dal fatto che, nel corso della cura, i denti sani a cui il dentista deve riferirsi per riprodurre il colore diventano un po' piu' chiari, poichè si disidratano a causa del fatto che il paziente non puo' chiudere la bocca. Il colore, quindi, dovrebbe essere rilevato prima che la ricostruzione abbia inizio:il dentista successivamento ha un riferimento relativo, se non fuorviante. Per lo stesso motivo, il paziente potrà a sua volta valutare la resa estetica della ricostruzione solo dopo diverse ore, se non dopo un giorno, a reidratazione avvenuta.

Nella maggior parte delle situazioni, è possibile risolvere il problema in una sola seduta, anche se talora puo' rendersi necessario un secondo incontro per eventuali rifiniture di forma o per lievi ritocchi di colore. Al paziente viene praticamente restituita la sua estetica originale, anche se è opportuno ricordare sempre che si tratta di ricostruzioni che devono essere trattate con la cura necessaria e che bisogna ridurre al minimo le sollecitazioni meccaniche.

Ogni anno è opportuna una visita di controllo, nella quale il dentista potrà valutare la necessità di qualche piccolo intervento di "manutenzione".

Ecco un caso clinico che riguarda una paziente di venti anni con frattura di entrambi gli incisivi centrali superiori.

Caso clinico 1 (clicca per ingrandire)
1  2  3 4

 
In questo secondo caso, a seguito di un trauma, il dente fratturato aveva la polpa esposta, Il caso è stato risolto grazie all'utilizzazione del laser ad erbio, che ha sterilizzato il tessuto nervoso esposto, ed alla successuva applicazione di MTA, che ha protetto la polpa.

Caso clinico 2 (clicca per ingrandire)
 1  2  3  4
 5

 

Ecco un terzo caso con una frattura dell'incisivo centrale superiore di sinistra.

Caso clinico 3 (clicca per ingrandire)
 1  2  3  4

 

In questo caso, la ricostruzione è stata effettuata su un incisivo superiore di destra, fratturato già da molto. Si noterà il viraggio di colore che il dente ha subito negli anni. Già in partenza, la tonalità è differente rispetto all'altro centrale, integro.

Caso clinico 4 (clicca per ingrandire)
 1  2  3  4
PGT RssScroller - Copyright © 2010 by pagit.eu
Studio Associato Cassero-Falivene - Piazza Bovio 33, Napoli Tel 081 4206346 - Via Pistilli 6, Giffoni Valle Piana (Sa) Tel 089 865865 - Via Caliri 102, Cava de' Tirreni (Sa) Tel 089 462443
Copyright 2011 Studio Associato Cassero-Falivene. Tutti i diritti riservati | Sito ottimizzato per Mozilla Firefox e Safari | Copyright 2011 Studio Dentistico Cassero-Falivene Napoli - Ricostruzione dei centrali. All Rights Reserved.
Joomla theme Webmaster: Fabrizio Cassero